Travaglio e Ghedini a UGDP: per la prima volta non litigano


Marco Travaglio, giornalista antiberlusconiano, e Niccolo Ghedini, il deputato avvocato difensore del Premier, si sono incontrati sulle onde di radio2 durante il programma “Un giorno da pecora” e per la prima volta hanno parlato fra loro per oltre 20 minuti, senza litigare. Addirittura si sono scambiati attestazioni di stima reciproca. “Pur essendo su posizioni diametralmente opposte”, ha detto Ghedini, ” sono convinto che Travaglio sia un ottimo professionista”.

Non si fa attendere la risposta del giornalista. “Anche lui e un ottimo professionista ed e una persona estremamente preparata.” Conversazione pacifica quanto irreale se si considerano i loro incontri ad Annozero. Il deputato rilancia: “Travaglio e un abile conversatore e sa prospettare bene la sua tesi”. Marco Travaglio ha ricordato il giorno in cui la sorte li fece incontrare sul volo Roma-Venezia seduti in 6 fila, uno accanto all’altro. “C’era uno sciopero e devo ammettere che Ghedini non si e fatto riconoscere chiedendo di essere accompagnato sotto l’aereo da un bus blu”. Cos’altro avete in comune, oltre quel volo?” hanno chiesto i conduttori Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro.

Entrambi hanno convenuto di avere in comune, anche se in modi diversi, la presenza di Berlusconi nella loro vita e un passato da conservatore liberale. Vogliamo chiudere con un ultimo complimento? “All’epoca dell’editto bulgaro Ghedini fu l’unico di destra a ritenerla una cosa ingiusta”, ha detto Travaglio. “Ghedini (come me) e una persona che ama il confronto e ama difendere le proprie idee anche con lo scontro duro. Ha delle cose da dire e da difendere, anche per questo si trova bene ad Annozero”.

E l’avvocato Ghedini: “Travaglio e un avversario di pregio.”

Comments

comments